Superbonus 110%

Superbonus 110% esteso alle dimore storiche aperte al pubblico

Superbonus 110% esteso alle dimore storiche aperte al pubblico

Il Decreto Agosto estende il Superbonus 110% alle dimore storiche aperte al pubblico.

Castelli e palazzi di valore artistico e culturale, purché aperti al pubblico, potranno candidarsi all’Ecobonus 110% per usufruire delle detrazioni fiscali su interventi di riqualificazione energetica e messa in sicurezza antisismica.

Il Decreto Rilancio aveva escluso dai benefici gli edifici appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (abitazioni di tipo signorile, ville e castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici, dimore storiche e artistiche).

Con il Decreto Agosto spunta fuori la novità contenuta nell’articolo 80.

Decreto Agosto: Superbonus 110% esteso alle dimore storiche aperte al pubblico

L’articolo 80 del Decreto Agosto (DL 14 agosto 2020, n. 104) dispone quanto segue: “All’articolo 119, comma 15-bis, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, le parole: ‘appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9’ sono sostituite dalle seguenti: ‘appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8, A/9 per le unità immobiliari non aperte al pubblico“.

Specificando che sono escluse le suddette categorie ‘non aperte al pubblico’, di fatto il Decreto Agosto ‘salva’ quelle aperte al pubblico che sono ora candidate alla detrazione maggiorata del Superbonus.

Dimore storiche: la chance in più degli edifici vincolati

Cresce dunque il raggio di azione del Superbonus 110% esteso alle dimore storiche aperte al pubblico grazie al Decreto Agosto. Se tale estensione venisse confermata in fase di conversione in legge, potrebbe avere un impatto notevole.

C’è da considerare l’obiettivo del decreto, ovvero favorire il maggior numero di lavori per rendere più ecologiche, vivibili e sicure le unità immobiliari e gli edifici aperti al pubblico.

In particolare, le dimore storiche potrebbero essere soggette ai vincoli previsti dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (Dlgs 42/2004). Ciò significa che, come edifici vincolati, potrebbero ottenere il Superbonus 110% sia per gli interventi cosiddetti trainanti (sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, cappotto termico, messa in sicurezza antisismica) ma anche per lavori di efficientamento energetico ‘sganciati’ dagli interventi trainanti.

Semplificato l’iter di approvazione dei lavori nelle assemblee condominiali

Il Decreto Agosto semplifica l’iter per l’approvazione degli interventi nelle assemblee condominiali per stimolare ancora di più la richiesta di lavori. In che modo lo semplifica?

Il Decreto dispone che le delibere dell’assemblea condominiale possano essere approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti ed almeno un terzo del valore dell’edificio. L’agevolazione per gli interventi previsti dal Superbonus è chiara. Per le altre delibere, il Codice Civile stabilisce un numero di voti che rappresenti almeni i due terzi del valore dell’edificio, non un terzo.

Si attende, ovviamente, la conferma in fase di conversione in legge del Decreto Agosto per rendere questa agevolazione operativa a tutti gli effetti.

Scopri oggi come sfruttare al meglio le opportunità del Superbonus 110% con i consulenti di Alphacredit!

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti