Superbonus 110%

Superbonus 110% demolizioni e ricostruzioni

Superbonus 110% demolizioni e ricostruzioni

La conversione in legge del Decreto Rilancio insieme al Decreto Semplificazioni 2020 dice sì al Superbonus 110% anche per demolizioni e ricostruzioni. I due decreti aprono, dunque, la strada al rifacimento ex novo degli edifici.

Gli interventi di demolizione e ricostruzione eseguiti per migliorare l’efficienza energetica, seppure con diversa volumetria, non vengono considerati nuova costruzione (esclusa dai bonus fiscali) bensì ristrutturazione edilizia.

I correttivi apportati prima dal decreto Rilancio e poi dal decreto Semplificazioni vanno a migliorare l’Ecobonus 110%.

Per il superbonus, in vigore dal 1° luglio 2020, si attende il decreto attuativo del MISE.

Superbonus 110% demolizioni e ricostruzioni: il requisito essenziale

L’opportunità di usufruire della detrazione fiscale del 110% anche per interventi di demolizione e ricostruzione, insieme allo sconto in fattura ed alla cessione del credito, rende l’Ecobonus 110% ancora più interessante.

In riferimento alle opere di demolizione dell’edificio, è fondamentale il requisito della riqualificazione energetica. Risulta essenziale per accedere al bonus il miglioramento di almeno 2 classi energetiche (o della classe energetica più alta) a seguito della ricostruzione.

La riqualificazione tangibile consente di accedere al superbonus anche per i lavori di demolizione e ricostruzione.

L’intervento deve essere documentato attraverso la predisposizione dell’APE (attestato di prestazione energetica) prima e dopo i lavori. Saranno i tecnici incaricati ai lavori a rilasciare una dichiarazione asseverata sulla classe energetica dell’edificio oggetto della ricostruzione.

Cosa prevede il decreto Semplificazioni 2020

Nel decreto Semplificazioni, per demolizione e ricostruzione s’intendono i lavori di ristrutturazione edilizia eseguiti anche in caso di ““diversa sagoma, prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche e tipologiche, con le innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica, per l’applicazione della normativa sull’accessibilità, per l’istallazione di impianti tecnologici e per l’efficientamento energetico”.

Il Superbonus sarà dunque riconosciuto a lavori di demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria, fatte salve le eventuali migliorie necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica. Tali interventi rientrano nella ristrutturazione edilizia di cui all’art. 3, comma 1, lettera d) del Testo Unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001).

I lavori che danno libero accesso al superbonus 110% includono anche l’aumento della volumetria dell’edificio ma esclusivamente nei casi previsti per legge o dagli strumenti urbanistici comunali.

Contatta oggi stesso i consulenti di Alphacredit e scopri come utilizzare al meglio il Superbonus 110%!

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti