Superbonus 110%

Super Bonus 110% e Bonus Mutuo: novità del Governo Draghi

Il Governo intende prorogare il Super Bonus 110% fino al 2023 per favorire il settore dell’edilizia e far ripartire l’economia italiana. Oltre a questa proroga del bonus, la novità che vogliamo segnalarti è un’altra. Si tratta, per ora, di un’ipotesi che ha preso a circolare nelle ultime ore. Quale sarebbe?

Il Governo Draghi pare abbia intenzione di unificare tutti gli altri bonus edilizi in una sola aliquota del 75%. Che significa? Significa che la precedente ipotesi associata alla possibile riduzione al 75% del Superbonus 110 inizia a vacillare.

Oltretutto, non si trova alcuna traccia nei documenti legati al Recovery Fund.

Un’altra novità riguarderebbe il mutuo della casa, scopri più avanti di che si tratta.

Certo è che, per conoscere le reali intenzioni ed il contenuto del Decreto Sostegni Bis, bisognerà attendere smentite o conferme da parte del Governo Draghi su questo punto.

Super Bonus 110%: evoluzione dal Decreto Rilancio

Introdotto con il Decreto Rilancio in piena pandemia, il Superbonus 110% è stato pensato come un grosso starter per avviare l’efficientamento energetico.

In seguito, si sono aggiungi altri bonus come quello per la ristrutturazione e le facciate, l’ecobonus, il sismabonus. Tutte misure importanti, utili per i proprietari di immobili, ma con regole differenti non sempre facili da gestire. Tra regole e cavilli, contribuenti ed imprese risultano bloccati da un’insostenibile burocrazia.

In particolare, il Super Bonus 110% impegna notevolmente l’Agenzia delle Entrate. tra dubbi e richieste dei contribuenti sulla sua effettiva applicabilità. Il Superbonus è applicabile per determinati interventi di riqualificazione energetica ed antismici al fine di rendere performanti le abitazioni a costo zero per i contribuenti.

Super Bonus 110%: il Governo rivoluzionerà l’incentivo?

Arriva il momento per Mario Draghi di rinnovare la gestione del Super Bonus 110%. Cosa avrà in mente? Rivoluzionare le varie misure legate agli interventi edilizi per l’efficientamento energetico e antisismico degli immobili?

Di certo, l’intenzione è quella di non trascurare nulla (neanche gli interventi di demolizione e ricostruzione), di considerare l’intero settore edilizio insieme ai diversi bonus che interessano contribuenti ed imprese.

Si punta ad un’aliquota unica? Probabile. Se non altro per semplificare tutto il prima possibile visto che le aliquote dei vari incentivi sono sette: 36, 50, 65, 75, 85, 90, 110 percento. Se e quando dovrebbe essere decisa l’aliquota unica? Quale sarà la percentuale del Super Bonus? Non è ancora dato di saperlo. Si attende una conferma ufficiale.

Si pensa all’introduzione dell’aliquota unica al 75% che valga per tutti i bonus esistenti.

Bonus Mutuo prima casa: la novità

L’altra importante novità dovrebbe essere l’introduzione del Bonus Mutuo per la prima casa.

Questa misura dovrebbe dare un sostegno a tutti coloro che sono stati particolarmente colpiti dalla crisi economica causata dalla pandemia; in particolare, sarebbe destinata ai giovani. L’incentivo funzionerebbe da sgravio fiscale per i nuovi mutui accesi all’atto dell’acquisto della prima casa.

Per conoscere l’importo dell’agevolazione spettante, i requisiti necessari per accedervi ed altri dettagli, bisognerà aspettare il Decreto Sostegni.

Per conoscere invece le migliori opportunità di finanziamento, contattaci oggi stesso!

     

    instagramyoutubelinkedin

    Trova la tua rata

    Mutui/Prestiti

    Trova la tua rata

    Mutui/Prestiti