Superbonus 110%

Requisiti per superbonus 110%: quali sono?

Cosa serve per ottenere il superbonus 110%

Il Superbonus 110% è un popolare beneficio fiscale introdotto dal Decreto Rilancio nel 2020. È una assoluta novità nel panorama delle detrazioni fiscali, in quanto amplia la spesa sostenuta sulla quale si calcola la percentuale di detrazione di imposta.

Di recente il Governo ha prorogato questa agevolazione, ampliando la possibilità di beneficiare della detrazione per lavori eseguiti fino a dicembre 2023. Le scadenze sono differenziate in base alle tipologie di soggetti, ma probabilmente verranno tutte unificate fino a dicembre 2023 senza distinzione.

Vediamo in questo articolo quali sono i requisiti per ottenere il superbonus 110% e a chi spetta.

Superbonus 110%: a chi spetta

Il Superbonus 110% è un’agevolazione fiscale che spetta non solo ai proprietari dell’immobile, ma anche a chiunque abbia la titolarità di un diritto sulla proprietà, come l’usufrutto, la locazione e il comodato d’uso, a patto che il legittimo proprietario acconsenta ai lavori.

Possono beneficiare della detrazione tutti coloro che hanno il possesso e la detenzione dell’immobile, ma anche i nudi proprietari. Gli altri soggetti che possono fruire del superbonus 110% sono: titolari di usufrutto, uso, abitazione e superficie, locatari, ma anche i familiari conviventi del possessore o detentore, compreso il convivente more uxorio.

Superbonus 110%: due tipologie di interventi

Il superbonus 110% si basa principalmente su due tipologie di interventi: il miglioramento dell’efficienza energetica e la diminuzione del rischio sismico.

Tutti i lavori di ristrutturazione che portano ad un miglioramento dell’efficienza energetica o a mitigare il rischio sismico possono rientrare a far parte delle spese su cui calcolare la detrazione di imposta. Nello specifico possono essere portati in detrazione interventi principali o trainanti e interventi aggiuntivi o trainati.

Rientrano tra gli interventi trainanti:

  • isolamento termico sugli involucri
  • interventi di isolamento termico sugli involucri
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Mentre gli interventi trainati sono:

  • interventi di efficientamento energetico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Superbonus 110%: requisito di due classi energetiche

Per dimostrare che c’è stato un miglioramento dell’efficienza energetica è necessario presentare l’attestazione APE redatta da un tecnico abilitato. L’APE deve essere redatta prima dell’inizio dei lavori e dopo la fine dei lavori. Dall’APE deve emergere il miglioramento dell’efficienza energetica di almeno due classi energetiche. In questo caso spetta il superbonus 110%. Se il salto di due classi energetiche non è possibile, perché l’edificio si trova nella classe A3, è sufficiente che l’APE attesti che dopo i lavori di ristrutturazione l’immobile sia in classe A4.

Superbonus 110%: i requisiti e la proroga del bonus

Il Governo ha prorogato la possibilità di fruire del superbonus 110%. Ci sono alcuni requisiti da rispettare per poter fruire della detrazione. I requisiti si differenziano in base al soggetto beneficiario. I lavori in condominio possono essere eseguiti fino al 31 dicembre 2022, senza il requisito del 60% dei lavori completati entro giugno 2021. I lavori di ristrutturazione nelle ex case IACP hanno il termine fissato al 30 giugno 2023, mentre le persone fisiche proprietarie di palazzine composte da 2 a 4 unità hanno tempo fino al 31 dicembre 2022, ma devono aver realizzato il 60% dei lavori entro giugno 2022.

I contribuenti individuali che abbiano eseguito almeno il 60% dei lavori entro giugno 2022 possono portare in detrazione le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022. In caso contrario la scadenza è al 30 giugno 2022.

Alphacredit è al tuo fianco nelle tue scelte finanziarie. Per il Superbonus 110% contatta senza impegno i nostri consulenti!

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti