Mutui

Polizza incendio e scoppio, per mutuo: cos’è?

La guida: polizza incendio e scoppio

Quando si richiede il mutuo per l’acquisto di una casa, la polizza incendio e scoppio è uno dei documenti obbligatori per la stipula del mutuo stesso. La polizza incendio e scoppio è una garanzia di protezione in caso di danni provocati da incendi o da scoppi derivanti da fughe di gas o cortocircuiti elettrici.

In questa guida esaminiamo come funziona la polizza incendio e scoppio, quali sono le coperture e i costi e come stipularla in caso di mutuo.

Polizza incendio e scoppio: obbligatoria per il mutuo

Chi richiede un mutuo è obbligato a stipulare una polizza incendio e scoppio. Questo obbligo deriva dalla legge che richiede questo tipo di assicurazione per accedere ad un finanziamento e le banche non concedono mutui se manca questo requisito.

Il motivo dell’obbligatorietà è presto detto: la polizza incendio e scoppio è a tutela dell’integrità dell’immobile per il quale la banca eroga il mutuo. Se dovesse esserci un incendio o un’esplosione l’edificio potrebbe andare distrutto e la banca non potrebbe più recuperare il denaro concesso.

Polizza incendio e scoppio: come funziona

La polizza incendio e scoppio copre i danni che l’immobile subisce in caso di incendio totale o parziale, ma anche in caso di esplosione di impianti domestici, guasti, fughe di gas, crolli. Sono coperti anche danni all’immobile causati da fumo, gas o vapori.

Molte compagnie assicurative includono anche una copertura da eventi atmosferici, come fulmini o danni che vengono causati da disordini pubblici, come le manifestazioni e simili.

Nel caso in cui uno degli eventi elencati dovesse verificarsi, la compagnia risarcisce i costi di riparazione e di ricostruzione oppure corrisponde una somma pari al valore dei beni danneggiati.

Ovviamente prima della liquidazione, la compagnia assicurativa compie una analisi delle cause e una valutazione dei danni. Se i danni sono imputabili a disattenzione o incuria l’obbligo di risarcimento decade. Questo può verificarsi se l’incendio è dovuto al mancato spegnimento di una sigaretta, un elettrodomestico al quale non è stata fatta manutenzione, difetti degli impianti ecc.

Quando la compagnia verifica la causa dei danni e si accerta che si tratta di cause accidentali, questa provvede al risarcimento. L’ammontare del risarcimento dipende dal valore commerciale dell’immobile o in alternativa dal massimale di copertura danni.

Polizza incendio e scoppio: costi

Quanto costa una polizza incendio e scoppio? La polizza scoppio e incendio viene pagata in una quota annuale insieme al mutuo. Viene calcolata in base all’ISC Indice Sintetico di Costo, può oscillare tra 30-60 euro al mese. Il costo può variare a seconda che si aggiungano altre coperture aggiuntive, come furto, assistenza tecnica o pacchetti combinati con polizza RC.

Tuttavia, molti istituti di credito offrono ai propri clienti una polizza già inclusa nel mutuo a costo zero. È possibile sottoscrivere la polizza con la stessa banca che eroga il mutuo, ma non è obbligatorio, perché è possibile rivolgersi a un’altra compagnia assicurativa di fiducia. L’istituto di credito non può, in quest’ultimo caso, rifiutarsi di sottoscrivere il mutuo.

Polizza incendio e scoppio: in caso di surroga mutuo

Cosa fare in caso di surroga con la polizza incendio e scoppio?

Se la banca dà la possibilità di rinegoziare le condizioni del mutuo il cliente può decidere di rivolgersi ad un’altra banca che propone condizioni più favorevoli, ma cosa succede con la polizza? In questo caso le assicurazioni collegate al mutuo stipulato devono essere estinte oppure rinegoziate insieme al mutuo.

La polizza incendio e scoppio è collegata al mutuo originario presso la prima banca e la sua durata è pari alla durata del mutuo. Pertanto in caso di surroga, la polizza deve seguire il nuovo mutuo.

 

 

Per la tua sicurezza, rivolgiti a noi. I consulenti di Alphacredit ti aspettano!

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti