Mutui

Mutuo under 36, le novità

Mutuo under 36, le novità

Con il Decreto Sostegni bis, il Governo Draghi ha introdotto interessanti agevolazioni per i giovani. Tra le novità che rendono meno complicato l’accesso al credito per i giovani, c’è il mutuo under 36. Avendo i requisiti e rientrando in una delle categorie previste per il Fondo Consap, un giovane che ha meno di 36 anni può ottenere un mutuo al 100%.

Quali sono i requisiti e come ottenerlo?

Mutuo under 36: per i giovani il Governo ha pensato al mutuo 100%

Le banche disposte a concedere un mutuo al 100% si contano sulle dita di una mano. Il rischio aumenta rispetto al mutuo all’80% ed i tassi d’interesse crescono. Questo perché, generalmente, coloro che richiedono il mutuo al 100% non hanno redditi alti, spesso presentano situazioni atipiche ed il piano di ammortamento può arrivare a 30-35 anni facendo aumentare ulteriormente il tasso d’interesse.

A venire incontro ai giovani con il mutuo under 36 è il Governo Draghi grazie al Decreto Sostegni bis.

Permette a molti giovani sotto i 36 anni (senza contratto di lavoro a tempo indeterminato, affittuari di case popolari, coppie giovani e genitori single con figli minorenni) di ottenere forti agevolazioni per acquistare casa.

Per il mutuo under 36 l’imposta di registro è azzerata. Chi ha un ISEE sotto i 40.000 euro viene agevolato dallo Stato con una garanzia sull’esposizione bancaria a condizione che l’ISEE si mantenga sotto la soglia prevista.

Il mutuo all’80% resta quello più accessibile ma è, comunque, possibile arrivare al 100% dell’importo.

Oltretutto, entro fine 2021, certe banche propongono un mutuo al 100% con prima rata dopo 12 mesi grazie alla garanzia Consap.

Cos’è il mutuo al 100%

Per mutuo al 100% s’intende un mutuo con importo massimo finanziabile dalla banca corrispondente all’intero valore dell’immobile da acquistare.

Trattandosi di mutuo ad alto rischio, le banche richiedono solitamente garanti esterni o finanziarie esterne.

Con la Delibera del 22 aprile 1995, il Comitato Interministeriale del Credito e del Risparmio (CICR) ha disposto che banche ed istituti di credito non possono erogare oltre l’80% del valore dell’immobile. E’ possibile finanziare il 100% se si hanno i requisiti necessari (giovani, coppie giovani, categorie particolari) e soltanto in caso di acquisto della prima casa. Oltre ai requisiti servono garanzie aggiuntive (polizza fideiussoria o assicurativa, ipoteca dell’immobile, fondo di garanzia).

A chi si rivolge il mutuo al 100%

Il Decreto Interministeriale del 31 luglio 2014 ha stabilito che qualsiasi cittadino, indipendentemente dal reddito, può richiedere il fondo per il mutuo al 100%.

Ci sono, però, determinate categorie che hanno la priorità nel fruire di questo beneficio ovvero:

  • giovani under 35 con lavoro atipico;
  • giovani coppie (sposate o conviventi) con almeno un componente di età inferiore ai 35 anni;
  • genitori single (non sposati, divorziati, separati o vedovi) con figlio minorenne convivente;
  • affittuari di case popolari.

Queste categorie che hanno la priorità sul mutuo 100% possono ottenerlo se intendono acquistare la prima casa che non sia un immobile di lusso (ovvero che non rientri nelle categorie catastali A1, A8 e A9). Inoltre, non devono essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo.

Contatta oggi stesso i consulenti di Alphacredit per le migliori opportunità sul tuo Mutuo, compila il form sottostante

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti