Finanziamenti

Ecobonus 110% seconda casa, è possibile chiederlo?

Ecobonus 110% seconda casa, è possibile chiederlo?

In arrivo l’Ecobonus 110% seconda casa come previsto dal Decreto Rilancio, che ha incassato la fiducia del Senato.

L’Ecobonus 110% è valido anche per le seconde case, incluse le villette, inizialmente escluse dall’agevolazione.

Questa interessante agevolazione fiscale è basata sulla possibilità di poter cedere il credito d’imposta all’azienda che ha svolto gli interventi di miglioramento della classe energetica e di riduzione del rischio sismico.

L’emendamento approvato al comma 10 dell’articolo 119 recita quanto segue:

“I soggetti di cui al comma 9, lettera b), possono beneficiare delle detrazioni di cui ai commi da 1 a 3 per gli interventi realizzati sul numero massimo di due unità immobiliari, fermo restando il riconoscimento delle detrazioni per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell’edificio.”

Ecobonus 110% seconda casa: chi sono gli esclusi dall’agevolazione?

Ci sono delle categorie di soggetti esclusi dalla possibilità di fruire dell’Ecobonus 110%.

Si tratta degli immobili appartenenti alle seguenti categorie catastali:

  • A/1: abitazioni di tipo signorile;
  • A/8: abitazioni in ville;
  • A/9: castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici.

Sono escluse dall’agevolazione anche le imprese e i professionisti, ovvero gli esercenti attività di impresa, arti e professioni.

Leggi anche: Ecobonus 110%, come funziona

Ecobonus 110% seconda casa: per quali interventi?

L’ecobonus 110% si può utilizzare anche per gli interventi di demolizione e ricostruzione.

L’agevolazione vale anche per la coibentazione del tetto, ovvero per le superfici opache inclinate.

Per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale nel condominio potranno essere utilizzati anche gli impianti a collettori solari.

Nei Comuni montani, l’Ecobonus 110% vale anche per l’allaccio a sistemi di teleriscaldamento efficiente.

L’Ecobonus 110% vale anche per gli immobili vincolati per tutti gli interventi di efficientamento energetico in grado di produrre un miglioramento della prestazione energetica di due classi o il raggiungimento della classe energetica più alta.

Ecobonus 110% seconda casa: come richiederlo?

Per richiedere l’Ecobonus 110% seconda casa è necessario inoltrare la richiesta tramite il sito istituzionale dell’Agenzia ENEA.

Il Decreto Rilancio prevede che il contribuente possa scegliere di usufruire dell’ecobonus 110% sotto forma di uno sconto nella fattura che viene emessa dal fornitore dei lavori.

Il fornitore a sua volta potrà recuperare tale sconto sottoforma di credito di imposta. Il credito di imposta potrà essere ceduto ad altri, tra cui intermediari finanziari e istituti bancari.

Per maggiori informazioni rivolgiti ai Consulenti di Alphacredit che studieranno una soluzione personalizzata in base alle tue esigenze.

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti