Finanziamenti

Cosa fa il mediatore creditizio?

Cosa fa il mediatore creditizio?

Introdotta in Italia all’inizio degli anni ’90, la figura del mediatore creditizio è associata al broker finanziario, modello britannico di riferimento.

Il professionista della mediazione creditizia è stato ufficializzato grazie al decreto legge 108 del 7 marzo 1996, con la regolamentazione del mercato dei mutui.

A seguito di questa normativa, nel 2000 è stato istituito l’UIC (Ufficio Italiano Cambi), che ha definito specifici requisiti professionali per l’iscrizione all’apposito Albo.

Con il DL 231 del 2007 l’UIC è stato soppresso e le sue funzioni sono passate sotto il controllo della Banca d’Italia.

A regolare il settore della mediazione creditizia è, attualmente, il Decreto Legge 141 del 2010.

Cosa fa il mediatore creditizio?

Mediatore creditizio: chi è

Il ruolo del mediatore creditizio (credit broker) è disciplinato dall’art. 2 del DPR 287/2000.

Si tratta di un intermediario, un professionista esperto in grado di suggerire la migliore soluzione a chi deve richiedere un prestito, un mutuo, una cessione del quinto.

Mette in contatto banche (o istituti finanziari) e clienti, ma non si limita a questo: svolge attività di consulenza per la concessione di finanziamenti.

Questo genere di intermediazione risulta indispensabile in quanto i clienti necessitano non di una banca qualunque ma di un istituto di credito che possa venire incontro alle loro specifiche esigenze.

Il credit broker è un libero professionista, non rappresenta la banca, fa gli interessi del cliente.

Non bisogna confondere il mediatore creditizio con il consulente del credito.

L’attività di mediatore creditizio, costituita in forma di società giuridica, ha la funzione di vigilare sull’operato dei suoi collaboratori, ovvero dei consulenti del credito.

Il consulente del credito (collaboratore del mediatore creditizio) è un professionista iscritto all’Albo dell’OAM (Organismo degli Agenti e Mediatori).

L’attività di Mediatore creditizio: cosa fa

Il credit broker fa tutto il possibile per consentire al cliente di ottenere il prodotto finanziario di suo interesse alle migliori condizioni. Può svolgere solo attività di intermediazione e consulenza: non può stipulare contratti a nome del cliente e non ha potere decisionale nella trattativa tra banca e cliente.

Il suo compito è valutare e scegliere tra vari prodotti bancari disponibili sul mercato in base alle esigenze del cliente ed alle garanzie che offre. Analizza la pratica del cliente ed offre la sua consulenza per facilitare l’accoglimento della richiesta di un prestito o mutuo. Per sbloccare la concessione di un prestito, potrebbe ad esempio consigliare al cliente un garante o trovare il giusto compromesso tra importo e durata del finanziamento.

Spesso, il mediatore creditizio viene richiesto da persone o aziende che necessitano di un mutuo e che non riescono ad ottenerlo da una banca. In tal caso, il professionista studierà la pratica facendo leva sulle sue competenze allo scopo di ottenere l’erogazione del credito cercando di velocizzare i tempi.

Perché è giusto affidarsi ad un personal broker? Perché può garantire un insieme di proposte. Rivolgendosi ad una sola banca, il funzionario potrà proporre soltanto i prodotti di quell’istituto di credito, magari meno convenienti rispetto al mercato. Con il consulente del credito, il cliente può scegliere tra varie soluzioni finanziarie per trovare quella più vantaggiosa.

Consulta oggi stesso i mediatori creditizi di Alphacredit e scopri le migliori opportunità di credito!

     

    instagramyoutubelinkedin

    Trova la tua rata

    Mutui/Prestiti

    Trova la tua rata

    Mutui/Prestiti