Superbonus 110%

Bonus condizionatori con superbonus 110, come funziona

Il bonus condizionatori è un’agevolazione fiscale prevista per chi acquista un condizionatore a pompa di calore, in modo da favorire una maggiore efficienza energetica delle abitazioni.

Tra i vari altri bonus fiscali previsti per il 2021, quello che ha suscitato maggiore interesse è il superbonus del 110% che viene concesso a chi ristruttura la propria abitazione, compreso un  miglioramento complessivo della classe energetica. Normalmente il bonus condizionatori ammonta a una detrazione che varia dal 50% al 65%. Quindi è plausibile chiedersi se l’acquisto o la sostituzione del condizionatore dà diritto al superbonus del 110%. Vediamo insieme come funziona, quali sono i documenti, le scadenze e i limiti di spesa da rispettare per poter fruire del superbonus 110.

Le agevolazioni per il bonus condizionatori 2021

Le agevolazioni normalmente previste per chi acquista o sostituisce un condizionatore obsoleto con uno a pompa di calore che garantisce una maggiore efficienza energetica vanno dal 50% al 65%.

Nel caso specifico, la detrazione del 50% spetta a fronte dell’acquisto di un condizionatore per una ristrutturazione ordinaria che abbia almeno una classe energetica A+ mentre la detrazione più alta del 65% va a beneficio di chi sostituisce un condizionatore vecchio con un condizionatore a pompa di calore di classe energetica superiore.

Nel Decreto Rilancio, che ha introdotto la possibilità di fruire del superbonus del 110%, è possibile fruire di un’agevolazione  anche per i condizionatori, vediamo come.

Bonus 110% e il bonus condizionatori

Il superbonus 110% è un bonus fiscale previsto per chi si adopera per la riqualificazione energetica degli immobili o per l’adeguamento antisismico. Ci sono degli interventi di tipo trainante che devono essere svolti al fine di poter fruire del superbonus 110%. Questi lavori sono: l’isolamento termico delle superfici, sostituzione di impianti di climatizzazione invernali e interventi che mitigano il rischio sismico.

Per accedere al superbonus 110% con i condizionatori bisogna rispettare determinati criteri. L’acquisto dei nuovi condizionatori deve essere incluso nei lavori trainanti, cioè è possibile fruire della detrazione maggiore a patto che venga effettuato uno dei lavori appena elencati.

Le scadenze e i documenti per il bonus condizionatori

Se si vuole aderire al superbonus 110 per l’acquisto dei condizionatori bisogna ricordarsi che le spese devono essere sostenute entro la fine dell’anno, perché la scadenza fissata è il 31 dicembre 2021.

ll pagamento dei condizionatori deve risultare da una documentazione tracciabile: bonifici bancari o pagamenti con carta di credito. Il limite di spesa è fissato in base alla tipologia di edifici. Il massimale è di 50.000 euro per edifici unifamiliari o unità immobiliare all’interno di edifici plurifamiliari indipendenti.

Il limite scende a 40.000 euro per ciascuna unità immobiliare se ci troviamo di fronte ad edifici formati da 2 a 8 unità immobiliari distinte. Il limite di spesa complessiva è di 30.000 euro per ciascuna unità immobiliare se siamo di fronte a edifici formati da più di 8 unità immobiliari.

Sei interessato? Scopri le migliori opportunità con la consulenza di Alphacredit!

Compila il form sottostante per essere velocemente ricontattato!

instagramyoutubelinkedin

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti

Trova la tua rata

Mutui/Prestiti